Carlo Felice Dalla Pasqua

Mu. Has the dog Buddha-nature?

Archive for maggio 2005

Si fa presto a dire giornalisti

with 6 comments

Che cos’hanno in comune molti miei colleghi, giornalisti per via di un tesserino rilasciato dall’Ordine, impiegati del catasto per indole, con Samir Rantisi (giornalista palestinese assassinato lunedì mattina), Ching Cheong (giornalista cinese arrestato il 22 aprile, anche se la notizia è trapelata soltanto ieri) e Hollman Morris (giornalista colombiano che vive sotto scorta)? La domanda è retorica e qualcuno potrebbe ritenerla anche moralista: in fondo non occorre rischiare la vita per fare i giornalisti. Vero, basterebbe cercare od organizzare notizie in pagina nel modo migliore possibile, ma c’è chi non fa neppure questo. Avere dentro il sacro fuoco del giornalismo è quasi sempre dannoso per il giornalismo, ma un po’ di intelligenza e di amor proprio talvolta non guasterebbero.

Leggi il seguito di questo post »

Written by Carlo Felice Dalla Pasqua

31/05/2005 at 1:31 am

Pubblicato su Uncategorized

Abolire la Carta di Treviso

leave a comment »

Visto che non serve a nulla e che non è mai applicata dall’Ordine dei giornalisti, almeno nei casi più eclatanti, propongo di abolire la Carta di Treviso (per i non giornalisti è quel documento che fissa i doveri nel caso in cui si debbano scrivere articoli o preparare servizi radiofonici o televisivi che riguardano minorenni). Ne avevo già scritto un mese e mezzo fa su Fioi.tv e quell’esposizione (che riporta anche alcuni link importanti, purtroppo mal evidenziati, almeno con Firefox) rimane ancora valida, validissima. Una legge che non ha più riscontro nella società si abroga, con la Carta di Treviso bisogna fare altrettanto perché – de facto – non ha più riscontri né all’interno della maggioranza della comunità dei giornalisti né all’interno degli organi (l’Ordine) che dovrebbero tutelare la deontologia.

Written by Carlo Felice Dalla Pasqua

29/05/2005 at 11:42 am

Pubblicato su Uncategorized

Le fonti anonime del Corano

leave a comment »

La storia del "Corano maltrattato" nella prigione di Guantànamo, pubblicata e poi ritrattata da Newsweek, anche attraverso una lettera del direttore (ora è stata rilanciata dall’American civil liberties union, Aclu, e ha avuto eco anche in Italia), è piuttosto strana. Non si tratta di credere a Newsweek o al Governo americano, si tratta della credibilità della smentita. Quando un giornalista prende topiche del genere (se di topica si è trattato), negli Usa più facilmente che in Italia la sua carriera è compromessa. Invece risulta che gli autori dell’articolo, Michael Isikoff e John Barry, siano ancora al loro posto.

Leggi il seguito di questo post »

Written by Carlo Felice Dalla Pasqua

27/05/2005 at 4:28 pm

Pubblicato su Uncategorized

Ombudsman?

leave a comment »

Ombudsman è una parola che mi è sempre piaciuta, ma se volete potete chiamarlo "garante dei diritti dei lettori" o "public editor", se volete imitare Daniel Okrent del New York Times. Il problema è che nei giornali italiani (salvo Repubblica, se sbaglio corigetemi pure) è una figura inesistente. E, anche dove esiste, difficilmente può menar fendenti come ha fatto di recente Okrent, bacchettando pure editorialisti come Paul Krugman, Maureen Dowd e William Safire. Luca Sofri suggerisce un articolo, sul Corriere della Sera di ieri, per il quale sarebbe stato opportuno l’intervento di un ombudsman.

Leggi il seguito di questo post »

Written by Carlo Felice Dalla Pasqua

25/05/2005 at 10:01 am

Pubblicato su Uncategorized

La Bossi-Fini cubana

with 2 comments

D’accordo, a Cuba alla stampa – locale e non – non è mai stata concessa troppa libertà.
D’accordo, arrestare un giornalista per "contatti illegali" con l’opposizione e trattarlo come è stato descritto nel link precedente è il segnale di una dittatura. Però, che cosa c’è di strano nelle accuse fatte a due giornalisti italiani, Francesco Battistini del Corriere della Sera e Francesca Caferri di Repubblica, di aver violato le leggi cubane sull’immigrazione, di aver esercitato la propria professione pur avendo un semplice visto d’ingresso per turismo?

Leggi il seguito di questo post »

Written by Carlo Felice Dalla Pasqua

22/05/2005 at 10:37 am

Pubblicato su Uncategorized

Er Gazzettino

leave a comment »

Secondo Tanhauser al Gazzettino, fra procedimenti disciplinari e cause portate in tribunale, si stanno consumando gli ultimi colpi di coda del duo Prario – Bacialli (amministratore delegato e direttore da tre anni e mezzo – quattro). Molti danno per scontato l’arrivo, con la maggioranza delle azioni, del gruppo Caltagirone (Messaggero di Roma e Mattino di Napoli, per citare i due giornali più conosciuti del suo gruppo), ma non ci sono ancora segnali concreti. Non si sa se i protagonisti della vicenda azionaria stiano attendendo l’esito dell’arbitrato chiesto dal gruppo Benetton (attuale socio di maggioranza del giornale) al Tribunale di Padova o se vogliano procedere a prescindere da quel responso. Benetton contesta la validità di un contratto che sarebbe stato stipulato nel dicembre 2004 tra Francesco Gaetano Caltagirone e quattro soci del patto di sindacato di cui faceva parte (patto scaduto il 12 maggio, se non ricordo male): René Fernando Caovilla, Arturo Bastianello, Giuseppe Stefanel e Paolo Sinigaglia.

Written by Carlo Felice Dalla Pasqua

20/05/2005 at 3:01 pm

Pubblicato su Uncategorized

Giornalisti zoppicanti

leave a comment »

«I giornali italiani
attualmente sono scritti male». Lo ha detto Cesare Romiti, presidente onorario di Rcs, nel
corso della tavola rotonda su "La lettura dei quotidiani, il
merito e la società di domani", che ha chiuso sabato scorso il convegno "Crescere tra le righe". Per Romiti «scrivere
meglio ed evitare di usare terminologie straniere», sono le due
cose che bisogna fare per «restituire più credibilità» ai
quotidiani.

Leggi il seguito di questo post »

Written by Carlo Felice Dalla Pasqua

17/05/2005 at 1:24 am

Pubblicato su Uncategorized