Carlo Felice Dalla Pasqua

Mu. Has the dog Buddha-nature?

Archive for agosto 2005

Anniversari mobili su Repubblica.it

with 2 comments

Ormai è soltanto una questione, diciamo così, statistica. È la seconda volta (che io sappia) che Repubblica.it mette in prima pagina l’anniversario della strage di Beslan, sapendo benissimo che l’assalto alla scuola nell’Ossezia del Nord avvenne il primo settembre dell’anno scorso (poche settimane fa Repubblica cartacea aveva anticipato pure l’anniversario di Hiroshima).
Sotto c’è il titolo di questa mattina su Beslan. Speriamo che Repubblica.it si ricordi di ripetere la notizia anche domani.

Beslan_repubblica_3



Written by Carlo Felice Dalla Pasqua

31/08/2005 at 1:43 pm

Pubblicato su Uncategorized

Informazione-pubblicità

leave a comment »

Non c’è più il “90° minuto” con il bollino Rai, oggi comincia l’era della “serie A” di calcio su Mediaset. Attimo, su Ciccsoft, scrive che le televisioni del gruppo stanno promuovendo la nuova trasmissione di Paolo Bonolis durante i telegionali con spot mascherati – neppure troppo bene – da servizi giornalistici.
Anche la Rai talvolta fa autopromozione, la distinzione informazione-pubblicità è talvolta sparita, alla faccia del contratto di lavoro e delle regole deontologiche che l’Ordine dei giornalisti non fa rispettare. Però Mediaset in questo settore è più avanti, è un po’ più spregiudicata: basti pensare alla promozione che la domenica sera, durante la trasmissione “Controcampo”, faceva del giornale “Controcampo, arrivando anche a negare che si trattasse di pubblicità per non perdere una parte della pubblicità già venduta.

Written by Carlo Felice Dalla Pasqua

28/08/2005 at 2:13 am

Pubblicato su Uncategorized

Una volta l’Ansa era un’agenzia seria

leave a comment »

Il lancio dell’Ansa sul matrimonio del primogenito di Umberto Bossi è di ieri sera alle 21.29. Non credo servano commenti diversi da quelli del titolo. Per la serie: “Le notizie sono un’altra cosa”. Oppure, meglio ancora: “I fatti mai staccati dalle opinioni”. O, se preferite: “Giornalismo e agiografia”.

Leggi il seguito di questo post »

Written by Carlo Felice Dalla Pasqua

28/08/2005 at 1:02 am

Pubblicato su Uncategorized

La malattia della concorrenza

with 4 comments

Una ventina di giorni fa non credevo che potesse accadere così presto. Oggi Repubblica.it (devo ancora controllare, ma immagino anche la Repubblica cartacea) pubblica un reportage di Giampaolo Visetti dall’Ossezia del Nord intitolato: “Beslan, un anno dopo la strage – l’inferno di chi è rimasto vivo”. L’assalto alla scuola di Beslan avvenne il primo settembre dell’anno scorso, fate voi. La concorrenza è spesso una buona cosa, ma non quando, come in questo caso, diventa patologica. Avete già pronta la pagina per il 62esimo anniversario dell’armistizio con gli Alleati? Affrettatevi, direttori, non vorrete mica pubblicarla l’8 settembre?

Written by Carlo Felice Dalla Pasqua

25/08/2005 at 9:02 am

Pubblicato su Uncategorized

Una speranza chiamata Équipe

with 2 comments

Nel buio s’intravede qualche luce. C’è ancora qualcuno (più di qualcuno) a cui piace fare il giornalista sul serio (e ha la fortuna di trovare un direttore che glielo fa fare). L’Équipe, per esempio, pare aver fatto davvero un bel lavoro con l’inchiesta sul doping di Lance Armstrong nel 1999, a cui hanno dedicato molto spazio anche i media americani. Armstrong non ha detto che i dati dell’Équipe sono falsi, ma che «unfortunately, the witch hunt continues and tomorrow’s article is nothing short of tabloid journalism». Ossia: continua la caccia alle streghe e questo è soltanto giornalismo scandalistico; neppure una parola dedicata alla contestazione del fatti (nelle sue quattro pagine l’Équipe ha presentato anche la riproduzione di alcuni documenti delle analisi sulle urine di Armstrong, nelle quali sarebbero state trovate tracce di Epo). Con le cautele del caso questo è un bell’esempio di giornalismo, non quello che, per risparmiare (sui costi e sui tempi ma anche sulla credibilità), riempie sempre più spesso la carta di comunicati stampa. Chapeau.

Written by Carlo Felice Dalla Pasqua

24/08/2005 at 3:26 am

Pubblicato su Uncategorized

Libertà di informazione, libertà di invenzione

leave a comment »

Agli editori o ai produttori interessa vendere e questo è normale. Vendere un giornale o un programma tv che sia il più attraente possibile per il pubblico. Vendere una merce come un’altra. La speranza che ci sia chi guarda prima di tutto alla credibilità sta diventando sempre più un’illusione.
Se agli editori e ai produttori interessa poco, dovrebbe interessare un po’ di più ai giornalisti. E invece non è vero neppure questo: la notizia appetitosa viene venduta al direttore (sempre più manager e sempre meno giornalista) anche se priva delle necessarie verifiche. Talvolta c’è un ragionamento perverso dietro tutto questo: «Intanto “spariamo” la notizia, casomai domani ci correggiamo, così vendiamo due volte». Come scrive Massimo Mantellini a proposito della recente scoperta della vera identità di “Piano man”: “Della verità non gliene frega più nulla a nessuno. Specie quando questa non è abbastanza divertente”. Sull’argomento vi segnalo anche questa riflessione sul sito della Bbc.
E quelli che comprano i giornali o guardano la tv? Ho già scritto pochi giorni fa che anche loro, solitamente critici quando vestono i panni dei consumatori, diventano molto tolleranti quando si trasformano in lettori, ascoltatori o telespettatori.

Leggi il seguito di questo post »

Written by Carlo Felice Dalla Pasqua

23/08/2005 at 1:41 pm

Pubblicato su Uncategorized

Le fonti di informazione non sono “facoltative”

with 6 comments

La notizia l’hanno scritta oggi prima l’Ansa, poi Corriere.it e Repubblica.it. Riassumendo, si tratta di alcuni soldati, pare americani, che dall’Iraq e dall’Afghanistan ottenevano l’accesso gratuito a un sito porno inviando foto cruente (più cruente erano meglio era) di cadaveri, di corpi mutilati, di scene da Grand Guignol. Sia Ansa, sia Repubblica sia Corriere ammettono che la loro fonte è stato un blogger italiano, il cui nickname è Staib. Tutti e tre si dimenticano il vero nome e cognome (nel blog è indicato soltanto un nome di battesimo: Fabio) e l’indirizzo del blog (colmerò la lacuna, come ha già fatto Luca Conti, dicendo che si tratta di Ohiblòg, che sembra essere stato creato proprio per scrivere quella notizia, che risulta essere la prima di tutto il sito. Fra l’altro l’input all’Ansa è arrivato anche in ritardo, visto che il post è stato scritto da Fabio-Staib il 16 agosto, ossia cinque giorni prima che uscisse sui grandi mezzi di comunicazione.

Leggi il seguito di questo post »

Written by Carlo Felice Dalla Pasqua

22/08/2005 at 1:14 am

Pubblicato su Uncategorized