Carlo Felice Dalla Pasqua

Mu. Has the dog Buddha-nature?

Movimento a Nordest. Anzi, stallo

leave a comment »

Dovevano essere settimane decisive per il Gazzettino, rischiano di diventare mesi. L’assemblea dei soci, convocata per il 31 ottobre (2 novembre in seconda convocazione) soprattutto per cancellare il diritto di prelazione dallo statuto della Sep (la società che controlla il Gazzettino), al 99 per cento sarà inutile: Benetton ha chiesto e ottenuto dal Tribunale di Venezia il sequestro delle azioni di quattro ex soci del patto di sindacato (Ivano Beggio, René Fernando Caovilla, Paolo Sinigaglia e Giuseppe Stefanel), che dovevano concludere la cessione della maggioranza delle azioni del giornale al gruppo Caltagirone. Benetton sta lottando per evitare che questo accada, si sta agitando e muovendo lungo tutte le possibili strade giudiziarie. Il risultato è che, in questo modo, il Gazzettino resta fermo: gli attuali azionisti sono talmente divisi che non riescono a governare quello che è ancora il giornale più diffuso del Nordest e a dargli dinamismo, Caltagirone, pur avendo un uomo di fiducia in consiglio di amministrazione, non può fare nulla perché non ha ancora la proprietà di nulla. Se non ci saranno colpi di scena, come si dice in gergo sportivo, si andrà al prossimo anno.

Written by Carlo Felice Dalla Pasqua

28/10/2005 a 3:01 am

Pubblicato su Uncategorized

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: