Carlo Felice Dalla Pasqua

Mu. Has the dog Buddha-nature?

L’alternativa alla carta: l’iPhone, la playstation o che altro?

with 3 comments

Segnali di cedimento della carta stampata (e della pubblicità legata alla carta stampata) si vedono da anni negli Stati Uniti e ora si cominciano a notare anche in Europa. La carta non scomparirà presto ma, come ormai mi sta venendo a noia ripetere (e a voi sta venendo a noia ascoltare), chi non si prepara a utilizzare mezzi alternativi è destinato a una brutta fine (o comunque a far molta più fatica dei concorrenti per restare a galla sul mercato). Anche se qualcuno, come ho detto ieri, è convinto del contrario (almeno in Sudafrica).

Già, mezzi alternativi. Ma quali? Su "Faster Forward", blog dell’Washington Post, Rob Pegoraro ha cercato di stimolare ieri i suoi lettori. E così, accanto a chi vuole continuare in qualche modo a sfogliare le pagine (fisiche o no), c’è chi vorrebbe un’iPhone un po’ più grande e chi vede bene il Sony Reader con il prezzo un po’ più basso e meno blocchi sui contenuti non proprietari. Poi c’è chi non si pone il problema, visto che da tempo legge il giornale in palestra sulla console della playstation, e chi distingue fra uomini e donne, con le donne favorite perché nella borsa possono farci stare oggetti più grandi.

E poi c’è thw2006, il profeta che già vede il futuro:

In the not too distant future the little ear piece millions of people call their "bluetooth" will also project a very sharp, holographic image just before us in whatever dimensions we desire. Transparency will be adjustable. I have seen lab models of such a tiny projector. Right now there are heads-up displays that project certain controls on windshields of different craft. Both devices will distract us from driving and life much like the iPod and mobile. Special glasses already allow users to watch wide-screen movies anywhere they want, except while driving!

Written by Carlo Felice Dalla Pasqua

13/09/2007 a 1:20 am

Pubblicato su Uncategorized

3 Risposte

Subscribe to comments with RSS.

  1. In Francia c’è Les Echos che è già partito con iLiad (un lettore ad inchiosto elettronico con resa visiva identica alla carta stampata).
    http://store.simplicissimus.it

    Luigi

    14/09/2007 at 2:26 am

  2. Mi pareva di ricordare che anche Repubblica aveva deciso di fare la stessa cosa e infatti avevo trovato un articolo in cui si parlava di Repubblica su iLiad. Scopro però che non sarebbe vero che il giornale sarebbe costantemente aggiornato, come era stato annunciato nell’aprile dell’anno scorso in una nota del gruppo Espresso (“sarà sempre aggiornato con le ultime notizie e potrà un giorno riprodurre anche video e audio”): seguendo questo link si legge che sarebbe disponibile soltanto il pdf di giornata e guardando il filmato incluso nel post la velocità di scorrimento non mi sembra buonissima.
    È finita poi la fase del test, che sarebbe dovuta partire nel luglio 2006 con 300 utenti? Sicuramente sono distratto io, ma a distanza di oltre un anno dall’inizio della sperimentazione non trovo traccia di iLiad nella home page di Repubblica.it. Se c’è un link che mi sono perso, potete indicarmelo?
    Tutto questo partendo dal presupposto che l’edizione cartacea di un giornale rimanga quella centrale, il che non mi sembra proprio la prospettiva più realista con cui guardare al futuro.

  3. Mi pareva di ricordare che anche Repubblica aveva deciso di partire con iLiad e infatti avevo trovato un articolo in cui si parlava di Repubblica su iLiad. Scopro però che non sarebbe vero che il giornale sarebbe costantemente aggiornato, come era stato annunciato nell’aprile dell’anno scorso in una nota del gruppo Espresso (“sarà sempre aggiornato con le ultime notizie e potrà un giorno riprodurre anche video e audio”): andando a leggere qui si scopre che sarebbe disponibile soltanto il pdf di giornata e guardando il filmato incluso nel post la velocità di scorrimento non mi sembra buonissima.
    È finita poi la fase del test, che sarebbe dovuta partire nel luglio 2006 con 300 utenti? Sicuramente sono distratto io, ma a distanza di oltre un anno dall’inizio della sperimentazione non trovo traccia di iLiad nella home page di Repubblica.it. Se c’è un link che mi sono perso, potete indicarmelo?
    Tutto questo partendo dal presupposto che l’edizione cartacea di un giornale rimanga quella centrale, il che non mi sembra proprio la prospettiva più realista con cui guardare al futuro.


Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: