Carlo Felice Dalla Pasqua

Mu. Has the dog Buddha-nature?

Facebook è molto più diffuso di MySpace e dei giornali (all’università)

with 7 comments

All’Università del Colorado, a Boulder, Steve Outing ha fatto un esperimento e ha scoperto che soltanto uno fra i cento studenti (o giù di lì) ai quali parlava non usava frequentemente Facebook, che un terzo usava MySpace, che per informarsi la grande maggioranza usava la rete, "a smattering of hands" (una piccola quantità di mani) usava la tv, meno ancora la radio e un venti per cento la carta stampata. La cifra dei giornali lo ha sorpreso, perché si aspettava la metà. E parliamo di studenti di giornalismo, non di ingegneria…

Sarebbe bello che qualcuno (magari i curatori del progetto BlogLab, vero Stefano e Antonio?) facessero lo stesso esperimento in un’università italiana e poi inviassero i risultati agli editori italiani della carta stampata (alla maggior parte di loro, quantomeno).

Written by Carlo Felice Dalla Pasqua

17/11/2007 a 11:03 am

Pubblicato su Uncategorized

7 Risposte

Subscribe to comments with RSS.

  1. I risultati ti sorprenderebbero (ma in negativo – e in direzione contraria allo studio usa)
    Comunque ci penso, ad un questionario da diffondere…

    antonio sofi

    17/11/2007 at 11:45 am

  2. Ma in che modo si informano allora gli under 30? Rinunciano anche a sapere le notizie principali che accadono nel mondo? O cercano notizie diverse da quelle che noi consideriamo “notizie importanti”?

  3. Sono stato tranchant. Mi riferivo soprattutto a facebook, blog e social networking vario quando scrivevo (e del tutto nasologicamente, con la mia piccola esperienza di qualche anno di docenza su questi temi) di risultati contrari a quelli USA. Di certo internet (giornali online ecc.) è usato sempre di più per l’informazione – ma la tv è ancora centrale in Italia…

    antonio sofi

    17/11/2007 at 12:30 pm

  4. però l’uso del web sociale nelle università (o ancora meglio nei corsi di SdC) potrebbe svelare cose interessanti… Avendo un doppelganger con un altro tempo-vita a disposizione lo farei domani🙂

    antonio sofi

    17/11/2007 at 12:33 pm

  5. Sarebbe utile (come campione) considerare non solo le Università però..😉

    Dario Salvelli

    17/11/2007 at 1:54 pm

  6. quella della diffusione di questi strumenti è una verifica che faccio tutti gli anni, in tutti i corsi. Siamo molto lontani dai numeri statunitensi, ma la situazione è in rapida evoluzione. Per i numeri, la prossima settimana posso darti quelli dell’aula di quest’anno!
    un caro saluto
    Ste

    Stefano Epifani

    17/11/2007 at 4:14 pm

  7. Ho una discreta esperienza con le Università, anche quelle della nostra terra veneta che altre.Fra l’altro mi porto diversi ragazzotti in stage e li seguo mentre navigano per ricercare.
    Secondo me non distinguono ancora molto la differenza fra un ambiente sociale come Facebook, un blog autoreferenziale, una fonte certificata e un Forum tecnico.
    Diciamo che vedono e usano bene il mezzo e l’interfaccia e alla fine, più empiricamente che scientificamente, ne escono fuori con un risultato.
    Un po di serendipity e via!

    gigicogo

    17/11/2007 at 4:27 pm


Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: