Carlo Felice Dalla Pasqua

Mu. Has the dog Buddha-nature?

Io sto dalla parte di Tacito

with one comment

Da un articolo di Francesco Merlo su Repubblica che ho trovato su Macchianera insieme alle risposte di Filippo Facci e di Mario Cervi:

Addirittura penso che nell’attuale Italia delle fazioni armate il
giornalista più affidabile è quello consapevolmente fazioso, perché la
consapevolezza gli detta la deontologia; il sapersi fazioso e il fare
sapere che è fazioso lo costringono a non esserlo, e comunque tutta la
sua attività professionale è trasparente e leale. Nella sua
consapevolezza faziosa c’è infatti la dichiarazione di lealtà rispetto
al lettore o al telespettatore

Dalle Historiae di Tacito:

Sed ambitionem scriptoris facile averseris, obtrectatio et livor pronis auribus accipiuntur; quippe adulationi foedum crimen servitutis, malignitati falsa species libertatis inest

(Ma è facile rifiutare la cortigianeria di uno storico, mentre la calunnia prodotta dall’astio trova orecchie ben disposte: perché l’adulazione implica la pesante taccia di servilismo, nella maldicenza, invece, si profila un falso aspetto di libertà)

Merlo è uno che mi è sempre piaciuto e l’ho seguito dal Corriere a Repubblica, ma stavolta non posso che dar ragione a Tacito (l’argomento è lo stesso, nonostante apparenze e stili diversi).

Written by Carlo Felice Dalla Pasqua

28/11/2007 a 12:40 am

Pubblicato su Uncategorized

Una Risposta

Subscribe to comments with RSS.

  1. L’ho riletto tre volte 🙂
    Mannaggia ….stimolante.
    Che dire. Forse c’è un concetto ancora più alto.
    Essere liberi presuppone che anche gli altri lo siano.
    La libertà di espressione e la libertà di parola devono anche predisporsi e rassegnarsi al giudizio che daranno della tua opera.
    Se ti diranno servo e vile la loro maldicenza avrà la stessa dignità e della tua parola libera.
    La differenza è che con il blog, un commentatore può dirti servo del padrone, schiena piegata, adulatore, ecc. E tu puoi dibattere ed entrare in contradittorio libero.
    Ma come si fa con i tuoi colleghi al soldo del boiardo di turno?
    Non c’è interazione 😦 Mah, saranno anche trasparenti e leali come dice Merlo ma per me restano solo dei lustrascarpe.
    Ciao

    gigicogo

    28/11/2007 at 9:44 pm


Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: