Carlo Felice Dalla Pasqua

Mu. Has the dog Buddha-nature?

Strumenti gratuiti (o quasi) per il giornalista digitale

with one comment

Questo è un post di servizio e serve soltanto per rendere visibili anche a chi non era a Varese, alla prima edizione di Glocal News, le slide dell’intervento mio e di Mario Tedeschini Lalli al laboratorio intitolato “Strumenti gratuiti (o quasi) per il giornalista digitale“. È stato uno dei tre laboratori organizzati dall’Ona (Online News Association). Gli altri due sono stati tenuti da Rosa Maria Di Natale (“Oltre il telefonino, strumenti per la cronaca multimediale in mobilità”) e da Barbara Sgarzi (“Twitter Masterclass: trucchi e strumenti avanzati per giornalisti“).

Leggi il seguito di questo post »

Written by Carlo Felice Dalla Pasqua

19/11/2012 at 3:01 am

Giornalisti che vivono nella casa dei spiriti

leave a comment »

Il giornalista fantasma

Ho messo subito la foto della copertina, così non serve alcuna disclosure sul fatto che questo è un post non disinteressato.

Da tempo penso che le redazioni siano – quando va bene – luoghi nei quali vivono persone competenti e preparate che però non hanno un futuro. Non per colpa loro, ma perché il mondo sta trascinando in un buco nero l’informazione tradizionale (non a caso è sempre più difficile trovare modelli di business che stiano in piedi). Non è la fine di una colonna della democrazia contemporanea, è soltanto la fine di un modello recente di informare (sia che vogliamo farlo risalire ai canards francesi del ‘200 sia che, più fondatamente, vogliamo partire dalla Relation aller Fürnemmen und gedenckwürdigen Historien di Johann Carolus, la storia del giornalismo, così come lo conosciamo, è una storia recente ed è legata a due fattori: la riproducibilità del giornale (o delle notizie via etere) e la possibilità di diffonderlo con una certa velocità.

Leggi il seguito di questo post »

Written by Carlo Felice Dalla Pasqua

19/09/2012 at 6:33 am

Once upon a time there was a journalist

leave a comment »

Una volta era semplice: c’erano i giornali, la televisione e la radio, un giornalista apprendeva le tecniche di uno di questi tre mezzi di comunicazione e si specializzava in una materia. In Italia accadeva abbastanza di frequente che per tutta la vita non cambiasse testata o, quantomeno, scrivesse sempre e soltanto di economia o di cultura o di cronaca giudiziaria.

Leggi il seguito di questo post »

Written by Carlo Felice Dalla Pasqua

12/04/2012 at 2:15 pm

Pubblicato su Uncategorized

Sei uno che si lamenta o uno che lavora a testa bassa? Sei Maradona o Oriali?

leave a comment »

Antenna Tre Nordest è una televisione – o meglio: un gruppo che mette insieme alcune emittenti – che è in crisi. E fin qui, purtroppo, poco di nuovo: è una situazione in cui si trovano molti. L'editore, Thomas Panto, dalla sede di San Biagio di Callalta (Treviso) ha inviato a tutti i dipendenti una lettera. Probabilmente sono un ingenuo io, ma non mi sarei mai aspettato, conoscendolo un po' e un po' stimandolo, di leggere una lettera scritta con un tono da moderno padrone delle ferriere.

Leggi il seguito di questo post »

Written by Carlo Felice Dalla Pasqua

14/03/2012 at 9:42 pm

Giornalisti sottopagati: il video dello j’accuse di Iacopino contro gli editori: “Togliere loro i contributi statali”

with one comment

La mattina del 17 aprile la sala Lippi di Unicredit a Perugia era affollatissima per un dibattito dal titolo ironico: "Se cinque euro vi sembrano pochi, per un futuro radiosissimo". Era l'ultimo della serie di JournalismLab al Festival del giornalismo, organizzato da Vittorio Pasteris, ma è stato anche uno dei più interessanti. Si parlava di precari e di giornalisti sottopagati e uno degli ospiti era Enzo Iacopino, presidente nazionale dell'Ordine dei giornalisti. Non vi farò il riassunto di ciò che hanno detto lui e gli altri relatori, vi propongo soltanto quella parte dell'intervento di Iacopino in cui si parla del trattamento economico di molti giornalisti. Il presidente dell'Ordine ha ovviamente citato le testate, evitando ovviamente di identificare i colleghi. Ne è uscito un cahier de doléances che vi propongo in questi tre video, registrati da Marco Renzi (che con Iacopino ha avuto anche un botta e risposta su Lsdi).

Leggi il seguito di questo post »

Written by Carlo Felice Dalla Pasqua

27/04/2011 at 3:49 pm

Buone notizie dal mondo dell’editoria tradizional-digitale

leave a comment »

La Poligrafici editoriale assume (a tempo determinato) 17 giornalisti che andranno a rinforzare le redazioni internet di Quotidiano Nazionale, Quotidiano.Net, il Resto del Carlino, La Nazione e Il Giorno. Ecco il comunicato:

Il Coordinamento dei Comitati di Redazione del Gruppo Poligrafici Editoriale (Quotidiano Nazionale, Quotidiano.net, il Resto del Carlino, La Nazione e Il Giorno) ha sottoscritto l'accordo sull'avvio del processo di sperimentazione della multimedialità che partirà ai primi di maggio.

Leggi il seguito di questo post »

Written by Carlo Felice Dalla Pasqua

20/04/2011 at 3:45 pm

Vi serve un po’ di ossigeno? Venite a Perugia

with one comment

Sono anni che vado al festival del giornalismo di Perugia e sono anni che me ne torno bello (si fa per dire) e rinfrancato, con la persuasione di aver trascorso giorni molto utili per la mia professione (o mestiere, o lavoro, scegliete la parola che più vi aggrada). Accadrà anche stavolta, ne sono certo: stare a Perugia in questo periodo mi dà solitamente ossigeno e stimoli come riuscirebbe a fare soltanto una vacanza sulle Dolomiti o sulle colline senesi. Con il vantaggio che qui c'è la possibilità anche di intrare, concentrate in poco spazio, molte prsone interessanti.

Questa sera c'è stato l'apertitivo con Roberto Saviano, da domani si comincia con decine e decine di appuntamenti per tutti i gusti (eccovi il programma 2011). I criticoni dicono che di appuntamenti ce ne sono anche troppi, io sono convinto che sia un bene averne troppi piuttosto che troppo pochi: se c'è qualcosa che non vi piace basta applicare la regola del telecomando: si spegne la televisione o si cambia canale (in questo caso si va da un'altra parte oppure ci si fa un giro per ammirare Perugia, che è sempre un bel vedere).

Leggi il seguito di questo post »

Written by Carlo Felice Dalla Pasqua

12/04/2011 at 11:47 pm

Pubblicato su Uncategorized